• Un mondo senza alternative

    Si sta verificando un allontanamento sempre maggiore e una rottura della comunicazione tra le élite politiche e la gente comune. Il preteso trionfo della modalità democratica di coesistenza umana ha portato, nella pratica, un avvizzimento e appassimento della fiducia dell’opinione pubblica nelle conquiste concepibili della democrazia

  • Tutti i miei amici stanno morendo

    Vincent Emanuele è uno scrittore, attivista e giornalista radiofonico che vive a Michigan City, in Indiana. Volentieri pubblichiamo questo suo articolo nel quale descrive il dramma dei reduci nell’America che li “rifiuta”

  • Non c’è libertà anche senza il Muro

    Il socialismo reale è crollato, senza che il capitalismo abbia offerto qualcosa di valido in alternativa. Anzi, venticinque anni dopo emerge una realtà nella quale…

  • Epidemia di Ebola? Maledetti africani!

    La malattia spaventosamente contagiosa che uccide fino al 90 per cento di coloro che la contraggono, ha ora ucciso di più di tutte le precedenti epidemie messe insieme. Decine di migliaia di persone sono morte, molte di più della cifra ufficiale dell’OMS, 3.300. Una strage. Ma l’informazione è dominata dalle notizia del nero che ha portato la malattia dalla Liberia negli Stati Uniti. Nella foto: A Monrovia (Liberia) un avviso della presenza dell’Ebola in città

  • Si risveglia la Sinistra nell’Europa orientale

    Un gruppo di intellettuali attivisti che si definiscono Krytyka Polityczna (Critica Politica) rappresentano una nuova generazione di sinistra in Polonia. Krytyka non è compromesso in alcun collegamento con lo stalinismo e non è interessato a creare un partito politico per contrastare il partito post-comunista del paese. La nuova sinistra della Polonia ha ambizioni molto più vaste. Vediamo perché

  • La disuguaglianza o la rivoluzione

    Il tallone d’Achille del capitalismo del ventunesimo secolo è la sua incapacità di creare buona occupazione su basi sostenute e la corrispondente stagnazione dei salari e la disuguaglianza di reddito che tale fallimento produce. Gli economisti identificano la dimensione del problema, ma forniscono scarse spiegazioni sulle sue cause specialmente sulla ‘base classista’ del problema cioè sulla sua incapacità di creare occupazione remunerata decentemente

  • USA, finché c’è guerra c’è speranza

    La veste di “ difensori della democrazia”che gli Stati Uniti si assumono, è una configurazione teorica che mette insieme il fondamentalismo cristiano di destra, il sionismo americano militante e un militarismo senza limiti, per certi versi seducente nella sua perversione