• La sindrome anti-Germania

    Il Paese che in passato si era arroccato, con esiti catastrofici, sull’idea etnica della cittadinanza, oggi invece riconosce lo ius soli. I giudizi critici vengono da una scarsa conoscenza. Esempio:la parola austerità a Berlino non esiste Non c’è una sua volontà di potenza sul Continente come accadde ai tempi di Bismarck o di Hitler

  • Sarà cattivo, ma non ha torto

    Come reagireste voi se qualcuno a cui avete prestato dei soldi, vi dà del terrorista se appena osate ricordargli il suo debito? Lo ha fatto quel Varoufakis, esaltato in Italia, che oggi, ritiratosi dalla mischia, se le prende anche con il suo premier Tsipras. Un mollaccione. «Schäuble è diventato il simbolo del tedesco odioso», scrive il conservatore Die Welt. Ma lui è convinto che il medico pietoso conduca il malato alla tomba. Sopra: Wolfgang Schäuble e Angela Merkel. (Foto: dpa)

  • L’accordo sull’Iran in 10 risposte

    Una spiegazione chiara e sintetica per chi ieri era distratto e volesse capire oggi perché due paesi nemici festeggiano. L’Iran resta un partner commerciale importantissimo per l’Europa e soprattutto per l’Italia, e la fine delle sanzioni non può che essere una buona notizia per la nostra economia

  • L’immigrazione sta cambiando il mondo

    Un rapporto pubblicato dalle Nazioni Unite nell’ultima settimana ha mostrato che le persone che hanno lasciato le loro case nel 2014 – circa 60 milioni tra rifugiati, richiedenti asilo o sfollati – corrispondono ormai a quelle di un’intera nazione. Il Washington Post fa l’esempio del Regno Unito, che ha circa 65 milioni di abitanti. Per noi è più semplice pensare all’Italia che, secondo i dati più recenti dell’ISTAT, conta poco più di 60 milioni di abitanti

  • Un diritto che in Italia non esiste

    In Italia mancano leggi sul suicidio assistito cioè la pratica di consentire a un paziente in condizioni di salute estreme di scegliere se assumere una sostanza per morire. Secondo i cattolici è “coraggioso soltanto chi offre la propria sofferenza a Dio”. Invece servirebbero più leggi sul suicidio assistito, sostiene l’Economist che ne parla sull’articolo di copertina dell’ultimo numero, raccontando i casi “di successo” di Oregon, Belgio e Olanda

  • E’ la diversità tedesca che spaventa

    Eppure è l’ avvedutezza che rientra nelle abitudini tedesche. Non vi è Paese in Europa dove il dibattito politico sia così attutito dal bisogno di non spaventare gli elettori e i vicini. Non vi è mai nulla di gridato. Decisamente l’opposto di quanto accade in Italia

  • Siam pronti alla vita: sì, ma quale?

    Solo in un paese simile la banalità universale può trasformarsi in colpo di genio, la continuità più piatta in rivoluzione creativa: nel nulla assoluto di un vago proposito come «nutrire il Pianeta» riecheggiano fumose speranze di futuro, chissà quali significati. Accade così che alla cupa «morte» di un testo risorgimentale si preferisca l’allegria incosciente della «vita» contemporanea. Qualcuno se lo chiede a quale vita ci stiamo dicendo pronti?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi