• Il «peccato originale» dello Stato di Israele

    Alle radici della tragedia che si sta consumando c’è il rifiuto non solo di convivere pacificamente con il popolo palestinese ma persino di gestire la propria egemonia in modi non repressivi, coloniali e sostanzialmente razzista.(MAHMUD HAMS/AFP/Getty Images)

  • Facebook, esperimenti di manipolazione mentale

    Una società in rete, che ha rapporti estesi con molti governi, ha sperimentato come manipolare efficacemente le reazioni delle persone. Ciò che dovremmo chiedere a Facebook è perché lo ha fatto

  • Venezia, mezzo secolo di chiacchiere e di raggiri

    C’è già un’alluvione di carte: sedici faldoni con 110mila pagine che racchiudono – al momento – tutta l’inchiesta sul MOSE, il faraonico progetto che dovrebbe mettere in sicurezza l’intero territorio lagunare

  • Il sogno infranto a Piazza Tienanmen

    I giovani chiedevano libertà d’espressione, di riunione, di stampa ma soprattutto pulizia nell’apparato amministrativo, lotta alla corruzione. Poi tra gli uomini del potere aveva prevalso l’ala dura dei vecchi reduci della Lunga Marcia. La profezia di Lu Xun

  • Khomeini, il simbolo di un riscatto culturale

    L’Ayatollah 25 anni fa lasciò in eredità all’Iran l’ “orgoglio” di essere protagonista. Lo è ancora. Nella foto: L’attuale Guida Suprema dell’Iran, Ali Khamenei, succeduto a Khomeini dopo la sua morte. (AP PHOTO/Hasan Sarbakhshian)

  • In Ucraina il cannone tuona per salvare l’egemonia del Dollaro

    Esplode il nervosismo, ad ogni sussulto del dollaro, della Federal Reserve Bank, delle lobby finanziarie, dei gruppi di interesse fautori di un globalismo esasperato, e di un capitalismo ferreo. Sopra: Il Patriarca di tutte le Russie Kirill in visita ufficiale in Cina con (nella foto) il presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping nel salone d’onore dell’Assemblea del Popolo a Pechino

  • Ucraina. Occhio alle minoranze d’Europa

    Gli strateghi del Pentagono e della Casa Bianca da sempre sono addestrati a non escludere nessuna opzione pur di salvaguardare gli interessi degli Stati Uniti. Destino delle minoranze incluso. Sopra: russi di Crimea.

Appunti di viaggio dalla Crimea

Reportage di Giulietto Chiesa dalla Crimea, ritornata russa. Dalla frontiera con l’Ucraina a Sebastopoli le note di viaggio nella Crimea “ritrovata”, ancora una volta luogo cruciale della cultura, della politica e della storia europee