Il 2017 potrebbe diventare cruciale per la “normalizzazione” a lungo cercata nel Paese. Il fatto che il Giappone sia sul punto di un mutamento radicale è testimoniato dall’importantissimo segnale ricevuto nell’agosto 2016, quando l’imperatore Akihito dichiarò l’intenzione di dimettersi “per motivi di salute”. Tuttavia, i dettagli che accompagnavano questa affermazione – del tutto eccezionale per la storia del Giappone – meritano ulteriori considerazioni.

… continua a leggere