Flessibilità che sta per precarietà in un mondo postindustriale dove da tempo non si parla più di divisione del lavoro, ma di “divisione della disoccupazione” il che significa, come sostiene il sociologo Ulrich Beck, che la società del lavoro diventa sempre più precaria e che parti sempre più grandi delle popolazioni hanno “pseudoposti di lavoro” sempre più insicuri.

… continua a leggere