La città è diventata luogo di esibizionismi globalisti, luogo dell’ansia e della paura anziché dell’azione collettiva, con annientamento della memoria e con forme di anestesia collettiva Il modello di New York è stato assunto come emblema di sviluppo della società metropolitana del XX secolo e oltre. L’Italia insegna

di Pierluigi Panza                          … continua a leggere