Il Libano in fiamme ha ricompattato gli sciiti di Hezbollah con i sunniti di Hamas e entrambi con la Siria e con l’Iran. E’ un mondo. E dunque, se il presidente iraniano Amadinejad avverte che un qualsiasi attacco alla Siria sarebbe da lui considerato un attacco “a tutto l’Islam”, la sua minaccia non va affatto sottovalutata. Perché possente è il ruolo dell’Iran e soprattutto dell’ Islam persiano nella civiltà musulmana. Unico vero rivale dell’arabo, il persiano e la sua « accademia » sono stati per secoli gli strumenti di un modo diverso di pensare l’Islam, non necessariamente opposto ma il più delle volte complementare a quello più ufficiale dell’arabismo.

di Vincenzo Maddaloni

… continua a leggere