di Vincenzo Maddaloni
BERLINO – Dopo quel che accaduto con la legge sulle unioni civili non c’è da stupirsi se resta al palo – con il consenso di quasi tutti i partiti – quella sull’eutanasia. Neppure la versione light, leggera, quella del testamento biologico avrà una sua conclusione. Mancano i numeri in Parlamento, e manca l’intelligenza. Lo scenario di Montecitorio è riassunto nella risposta di Renato Schifani, capo dei senatori Ncd: «Abbiamo già fatto tanto, abbiamo varato una legge sulle unioni storica, non bisogna insistere troppo. Serve misura nelle cose, dobbiamo occuparci di altro, a partire dall’economia».  … continua a leggere